Pagine

giovedì 15 marzo 2018

La Russia non ha paura delle accuse di Theresa May



di: Jonas E. Alexis

“Theresa May aveva dato all’amministrazione di Vladimir Putin un termine fino a mezzanotte di martedì per spiegare come un’ex spia sia stata avvelenata a Salisbury, altrimenti avrebbe concluso che è stato un ‘uso illegale della forza’ da parte dello stato russo contro il Regno Unito.”

Questo è simile alla vecchia tattica, “Hai smesso di picchiare tua moglie?” Se dici di sì, allora hai appena ammesso di essere colpevole di aver commesso un crimine. Se dici di no, allora sei ancora colpevole di aver commesso un crimine.



L’accusa promiscua di Theresa May non funzionerà mai in un mondo sano dove le regole di evidenza sono rispettate e applicate in modo coerente. Semplicemente non puoi accusare qualcuno di un crimine e pretendere che la stessa persona produca prove che non è colpevole. Semplicemente non si sommano. In realtà, non è necessario essere un politico o un avvocato per rendersi conto che la posizione di May è semplicemente folle.

Questa sembra essere una delle ragioni per cui la Russia non sta prendendo sul serio le accuse della May im modo palese. Quello che gli agenti dellla May e del nuovo ordine mondiale devono fare è semplicemente questo: produrre prove rigorose che dimostrino che la Russia è colpevole. Ma c’è qualcos’altro in questa storia.





Quando nel maggio 2016 era stato chiesto alla May se fosse pronta ad autorizzare uno bombardamento nucleare su migliaia e migliaia di uomini, donne e bambini in Medio Oriente, lei aveva risposto dicendo:

” Sì!L’unico punto di dissuasione è che i nostri nemici devono sapere che noi saremo pronti a usarlo”.

In un mondo razionale, questo è inesplicabile. Facciamo solo qualche esperimento mentale qui. Supponiamo che la Russia sia colpevole. Potrebbe essere che la Russia stava semplicemente seguendo la visione prevalente della May? Potrebbe essere che la Russia stia effettivamente universalizzando l’ideologia della May?

La Theresa May è pronta per usare le armi nucleari su migliaia di nemici percepiti come tali, ma altri paesi non possono fare lo stesso! In che modo hanno eletto questi personaggi (come la May) come leader del cosiddetto mondo libero? Questo non è nemmeno un fatto di equazioni differenziali o fisica matematica. Questo è il senso comune che si applica a ogni essere umano sul pianeta.



Quello che stiamo vedendo qui è che gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale (NWO) come la May sono disperati perché la Russia li ha umiliati in Siria. Gli agenti del NWO stanno ancora perpetuando il coro che Assad deve andare via. Ma Assad, la Russia e l’ran stanno ancora esponendo i mercanti di guerra nella regione. Quanto tempo ci è voluto dagli Stati Uniti per cancellare l’Iraq? Solo pochi mesi. Libia? Solo pochi mesi.
Ma la Siria? Bene, sia la Russia che l’Iran stanno dicendo che l’imperialismo anglo USA ha già fatto abbastanza danni.

Alla May e agli altri burattini del regime sionista ovviamente non piace. Pertanto, stanno evocando scenari non plausibili per mantenere viva e sana la spedizione sionista nei paesi del Medio Oriente. Ma la Russia non sta prendendo sul serio quelle persone.




Fonte: Veterans Today

Traduzione: Luciano Lago di: controinformazione.info

10 commenti:

  1. Gli verrà presto un infarto ad Aloisio XVI. Non sa più come fare per disfarsi dell'Armata Bianca capeggiata dal suo mirabile condottiero Putin. Io godo. :-)

    RispondiElimina
  2. C’e forse chi esagera Putin in positivo
    sovrastimando la sua capacita’ di salvatore del decadimento dell'Europa invasa da orde di allogeni e barbari e acquistata sua economia a prezzi di saldo da Sceicchi ansiosi di diffondere il verbo islamico ai sinistrati multiculturali e multicolore molto gay friendly arcobaleno, con i colori alla rovescia si capisce, e cinesi ansiosi di diventare il nuovo padronato capitalista, rigorosamente con modus operanti comunista. E c’e chi come Theresa May e compagnia o l’ apparato militar-industriale americano, attribuisce a Putin tutti i mali del mondo per compattare il popolo all’ unico scopo di sostenere il governo che affronta la minaccia del russo cattivo che e’ rimasto sempre quello sovietico nella rappresentazione della propaganda. Sentite cosa dice Eduard Limonov o copre la realta’ dal suo limitato punto di vista, o e’ semplicemente schietto da un punto di vista realista e disilluso.


    «Non voto. Sono elezioni farsa da molto tempo. Nel 2007 le hanno vietate al mio partito, ho avuto tre denunce che mi fa schifo anche ricordare. Nel '92, io già dicevo che bisognava combattere per la Crimea e per il Donbass. Putin m'ha rubato le idee, s' è impossessato dei risultati, ha fissato il voto nell' anniversario dell' annessione della Crimea e nemmeno mi dice grazie: dobbiamo rassegnarci, ci danno un menù scritto da loro, e lui cucina tutti i piatti». Ma sarà il suo ultimo mandato «Ne è sicuro? Nella sua famiglia vivono a lungo, i suoi genitori sono arrivati a 90 anni. Ma voi europei siete ossessionati, pensate che Putin sia il motore di tutto. Il Paese è governato da 30 famiglie, l' 1% che possiede il 74% delle ricchezze. Peggio che in India. Lui è solo il loro brillante portavoce, una delle torri del Cremlino. Non gestisce la baracca. Ha padroni che si chiamano Mikhail Fridman, fondatore di Alfa Group».
    E gli oppositori? «Tutti finti. Navalny è uno che stava nel board dell' Aeroflot, raccomandato dal banchiere Lebedev. L'ambiziosa Ksenia Sobchak è parente di Putin: le hanno dato la parte della liberale, ha voluto perdere in partenza dicendo subito che la Crimea va restituita all' Ucraina. E poi c' è quel furbastro Grudinin che si fa passare per comunista: un idiota, predica il socialismo e possiede una società per azioni, fa il padrone capitalista». Lei è famoso per amare personaggi oltre la decenza: Stalin, Evola, Mishima «Ero anche grande amico di Karadzic, Milosevic, Mladic. Quei mascalzoni dei giudici dell' Aia li hanno condannati solo perché hanno combattuto una guerra civile». Beh, hanno massacrato migliaia di civili

    «Punti di vista. Anch'io ho fatto il mio dovere in Serbia, in Transnistria, in Abkhazia, nel Tagikistan: è dal '95 che non posso più uscire dalla Russia, rischio l'arresto. Dovrei venire al Salone del libro di Torino, ma come faccio? Cambiamo discorso». Trump… «M'interessava molto da candidato. Diceva cose ciniche, poco gradevoli. Ma da presidente è cambiato, non ha più coraggio. È solo uno disgustosamente ricco, circondato da prostitute. L' ha visto l' arredamento di casa sua? Però ha sempre fiuto per i pericoli. Pensi al muro col Messico: un giorno, saranno i messicani a seppellire gli Usa, come stanno facendo gli islamici con l' Europa”


    Mark








    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mark condivido il tuo pensiero: Putin e la russia non credo possano salvare l' Europa perché, oltre a dare soluzioni buone ma non sufficienti a molti problemi, se interferiranno con l' impero americano saranno aggrediti su ogni fronte: i cinesi vogliono riprendersi le loro terre e devono espandersi e i turchi mirano anche al caucaso, questo senza contare la demografia russia composta da un numero consistente di asiatici musulmani che creeranno il caos interno. La stessa fanteria russa è piena di islamici. Solo se saranno disposti a rinunciare a vaste zone siberiane prendendo accordi con la Cina potrebbero intervenire se no non faranno nulla. Prima devono pensare ai loro problemi interni: clandestini cinesi e aumento della popolazione islamica, altrimenti sono morti. Piu che guardare a Mosca bisognerebbe prendersi le proprie responsabilità senza contare su nessuno. Sembra che la Slovacchia sia sull' orlo di una rivoluzione colorata che la porterà nella nostra stessa situazione: se interverranno i militari o piu semplicemente lasceranno la maggioranza eletta in parlamento potremo ritenerlo un passo avanti, in modo simile e quanto sta avvenendo in Siria. Festa il fatto che ci stanno schiacciando dall' esterno e dall' "interno": che tutta l' Europa sia in un unica barca è assodato.
      Mandi Mandi

      Elimina
    2. La Russia e' interconnessa con l ' Occidente, con le risorse che ha, potrebbe essere lo stato piu ricco del mondo e comandare su tutti :invece e' pervasa dalla corruzione ed e' sottopopolata. La domanda e' cosa e' cambiato dall' URSS, se chi detiene il potere viene da quel mondo e chi gestisce le fila e' lo stesso nel marzo del 1985 con Michail Gorbaciov arriva l'occidente predatore, nell'agosto del 1991 esplode la formidabile vitalità delle bande mafiose controllano a proprio vantaggio gran parte (il 70%) della trasformazione dell'economia di potere in economia di mercato. Cade ogni riferimento morale. Giovani manager,ex alti funzionari,generali,uomini dell'apparato,poliziotti che al momento della privatizzazione, hanno optato per il crimine circa 1.3 milioni di persone (situazione non dissimile in Occidente USA e UE).FBI aveva individuato 5 grandi conglomerati di origine sovietica,divisi in oltre 220 bande,dislocate in 17 grandi città americane e impegnate a combattersi tra di loro.Dal 1979 il regime di Breznev aveva dovuto acconsentire all'emigrazione di un gran numero di cittadini sovietici di origine cazara (ebraica) : i cartelli mafiosi avevano afferrato al volo l'occasione e grazie a documenti falsi si erano infiltrati in modo massiccio tra le file degli emigranti. Fbi sospettava che Breznev avesse volontariamente rilasciato permessi di espatrio a migliaia di criminali incalliti che scontavano le loro pene nei gulag.



      Hanelmann Steven li ha chiamati comrade criminals per designare i padrini sovietici negli USA.Con Boris Eltsin (1991-1999) la situazione dell'economia e della corruzione peggiorò ulteriormente il 70% di tutta l'economia comprese le industrie,l'agricoltura venne requisita da un piccolo numero di mafiosi detti "Oligarchi",il restante 30% proprietà della chiesa ortodossa che in Russia e nelle 15 Repubbliche ex Urss possiede il 30% dei terreni e il 49% dell'economia al 2017. Il primo ministro di Boris Eltsin (morì nel 2007 per complicanze cardiache) era Vladimir Putin (2000-2017 in corso,ex tenente colonnello del Kgb di origine italiana i suoi nonni si trasferirono in Russia dal Veneto Putin in dialetto veneto con l' accento sulla i, significa bambino) che consolidò il potere degli "oligarchi" con uomini tutti a suo favore in pratica un nuovo Zar.

      Per saperne sulla mafia russa e i suoi oligarchi : "La Russia di Putin " è un libro del 2005 scritto dalla giornalista russa Anna Politkovskaja. La Russia per la sua estensione territoriale ,le ricchezze straordinarie del sottosuolo,la posizione strategica su 2 continenti e l'arsenale nucleare è una potenza mondiale e è trattata come tale dagli Usa,Ue e Nato.

      Elimina
    3. Lo spazio russo ingloba tutta la Russia europea,il Caucaso del Nord e la Siberia. La Federazione Russa è il primo produttore mondiale di oro,diamanti,petrolio,gas naturale,manganese,uranio etc.A dispetto degli accordi Salt I,II,III possedeva ancora nel 1997 più di 200.000 testate nucleari e 2.500 missili 80 dei quali transcontinentali.Nel Giocatore di Fedor Dostoevskij dipinge con toni forti e aspri il rapporto dei russi col denaro.Il romanzo del 1866,appena 5 anni dopo l'abolizione della servitù della gleba,annuncia una lugubre profezia : La Russia resterà per molti secoli un paese in cui signori e schiavi,ricchi e poveri,oziosi e lavoratori forzati si affronteranno.Se si considera l'epoca attuale del potere detenuto dai cartelli della criminalità organizzata si costata come la profezia di Dostoevskij sia sorprendentemente lucida.


      Oggi i cartelli della criminalità gestiscono intere sfere dell'economia e dominano alcuni settori dell'amministrazione pubblica,della Duma e del governo. Nel settore industriale,commerciale,finanziario creditizio e dei servizi,la criminalità organizzata possiede o controlla direttamente l'85% delle imprese private.Sono oltre 40.000 le imprese di importanza nazionale,le bande criminali si occupano dal 1991 di 2.000 conglomerati dello stato dal 1991 al 2017 sono passati al settore privato gestito dalle stesse.L'ex Unione Sovietica dove tutte le ricchezze nazionali (le imprese,le terre,le materie prime,i servizi ecc) appartenevano al settore pubblico gestito dai funzionari pubblici (direttori di Kombinat,funzionari ministeriali ecc) furono sollecitati a procedere alla privatizzazione,a redigere offerte pubbliche e a stabilire i prezzi di vendita.Alla Mafia si offrì un campo d'azione illimitato.Oltre l'85% delle imprese pubbliche appartiene alla mafia russa.(gli oligarchi conosciuti in Occidente USA e UE).Dal passaggio caotico dal pubblico al privato le grandi banche (le prime 20 banche mondiali ) e gli istituti svizzeri hanno assunto un ruolo primario.

      Nel 1997 la Svizzera era il primo investitore straniero in Russia (UBS,Credit Suisse ).

      Uno dei settori più remunerativi è quello petrolifero.L'esportazione di idrocarburi fornisce alla Federazione Russa il 50% di tutte le sue valute in moneta pregiata.La Siberia produce l'80% del petrolio e il 90% del gas naturale,la concorrenza dei campi petroliferi dell'Asia centrale è forte,la mafia è presente ovunque sia nelle vesti di proprietaria di campi petroliferi sia in quelle di azionisti di società di commercializzazione.I giacimenti sono giganteschi.La sola regione di Surgut possiede 40.000 pozzi e un solo campo di medie dimensioni,come quello di Feodorovo,produce 122 milioni di barili annui.Il petrolio viaggia dal Circolo polare artico (da Staryl Urengot,da Novyi Urengot,etc) al Mar Nero e oltre 5.000 km di oleodotti,di proprietà della società Transnef attraverso l'immensa Federazione Russa da nord a sud.La mafia vende quindi la sua protezione ai trasportatori in ogni tratto vi è un "contratto" di protezione.Nel 1997 la mafia incamerava il 40% lordo del prodotto nazionale.Nel 2017 il 60% alla mafia e il 30% alla chiesa ortodossa,nel 2016 il prodotto nazionale (Pil) della Russia era a $ 2.700 miliardi.A Mosca ci sono 150 casinò il doppio di Las Vegas il 95% appartiene alla mafia.L'interpol stima che a Mosca,a San Pietroburgo,a Vladivostok l'80% dei ristoranti,dei commerci,delle aziende commerciali,delle imprese industriali,delle banche siano controllate dalla mafia.Ma i settori nei quali i signori del crimine ottengono profitti astronomici,rapidi e sicuri sono quelli dell'esportazione illegale e del commercio mondiale di petrolio,oro,ferro,minerali strategici(uranio e plutonio) e gas naturale.L'interpol ritiene che l'85% delle esportazioni di pietre e metalli preziosi sfugga al controllo della Roskonmdragmet (Commissione di controllo delle pietre preziose e dei metalli preziosi russi).(Vedasi Roman Tkatch).


      Mark

      Elimina
  3. Ma con certezza e sicurezza esistono i satelliti geostazionari in orbita?

    2)Secondo voi la teoria del big bang è plausibile? O si scontra con altre teorie del sciamanesimo/esoterismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatti una canna metticene dentro due chili di ganja e avrai tutte le risposte

      jj

      Elimina
    2. Il solito analfabeta troll

      Elimina
    3. A volte i satelliti geostazionari
      hanno un software specifico, scansionano tutta internet e quando sgamano un troll che fa domande idiote dirottano un drone a forma di vibratore anale che punta dritto verso il deretano del malcapitato, giova ricordare che tali droni oltre ad avere dimensioni ragguardevoli pari o superiori a quelle di Rocco Siffredi sono alimentati con carburante nucleare che da loro un autonomia di due anni, inoltre sono dotati di un sistema di ancoraggio a base di silicone Saratoga. Quindi i troll si troveranno con un culetto devastato da due anni di frollatura radioattiva e dagli orgasmi multipli.

      jj

      Elimina
    4. JJ uguale troll

      Elimina